Tosse canina nel cane

La tosse canina, conosciuta anche col nome “tosse dei canili”, è una delle malattie più comuni e discusse. Ma di che si tratta esattamente? E come puoi proteggere il tuo adorato cane? Continua a leggere per scoprire tutto ciò che c'è da sapere.

Cos’è la tosse canina?

La tosse canina, definita anche tracheobronchite infettiva del cane, è una delle malattie respiratorie più comuni nei cani. È causata da una varietà di agenti patogeni, tra cui virus e batteri, che possono agire singolarmente o in combinazione tra loro. La sua natura infettiva la rende particolarmente problematica, in particolare nei luoghi dove sono presenti molti cani, come canili, parchi o eventi canini.

Quando un cane è affetto da questa malattia, il sintomo più evidente è una tosse secca e persistente, spesso paragonata al suono di un "oca che starnazza", che può essere accompagnata da altri segni, diventando particolarmente grave durante la notte o dopo l'esercizio fisico.

È importante notare che, anche se il termine "tosse canina" potrebbe suggerire una singola infezione, in realtà si tratta di una sintomatologia complessa causata da diversi agenti patogeni.

La sua alta contagiosità è fonte di grandi preoccupazioni per i proprietari di cani. I cani infetti trasmettono rapidamente la malattia agli altri attraverso particelle aerosolizzate emesse quando tossiscono o starnutiscono. E gli oggetti contaminati, come ciotole per l'acqua o giocattoli, possono anche fungere da vettori di trasmissione.

Ecco perché è fondamentale riconoscere e curarle la malattia tempestivamente, evitando le complicazioni.[/p]

 

Cause e periodo di incubazione 

La tracheobronchite infettiva, come già accennato, si trasmette attraverso il contatto diretto, "naso a naso" tra cani, specialmente in luoghi affollati e i cuccioli non ancora vaccinati sono particolarmente a rischio.

La buona notizia è che non si tratta di una zoonosi, quindi non può essere trasmessa agli esseri umani.

Dopo il contatto con un cane malato, il periodo di incubazione varia dai 3 ai 10 giorni. Ciò significa che potrebbero passare fino a 10 giorni prima che il tuo amico peloso inizi a mostrare qualche sintomo.

Questa malattia respiratoria può essere causata da diversi agenti patogeni. Oltre ai batteri come Bordetella bronchiseptica, Pasteurella multocida e Mycoplasma, ci sono vari virus potenzialmente responsabili. Tra questi, quello della parainfluenza e dell'influenza canina, l'adenovirus e altri ancora.

In molti casi, diversi agenti patogeni possono coesistere e infettare il cane contemporaneamente, complicando così ulteriormente la diagnosi e il trattamento.

 Tosse canina

Sintomi 

Come suggerisce il nome, il principale sintomo è la tosse: una tosse forte, secca e rauca. Potresti avere l'impressione che il tuo cane abbia qualcosa in gola o che stia soffocando. Una tosse così intensa può anche provocare vomito secondario. Il cane può contemporaneamente mostrare stanchezza, perdita di appetito, congiuntivite e febbre.

I sintomi sono simili a quelli di un raffreddore negli esseri umani e in genere durano piuttosto a lungo (circa due settimane). Se non viene intrapreso alcun trattamento, potrebbero verificarsi sovra infezioni e complicazioni come polmonite batterica, con febbre alta, difficoltà respiratorie, tosse grassa o persino a una grave broncopolmonite.

Dato che questa sintomatologia nel cane è simile a quella di altre malattie, come la bronchite o la polmonite è importantissimo consultare sempre un veterinario per una diagnosi precisa e un trattamento adeguato.

 

Diagnosi della tosse canina

Il veterinario diagnosticherà la tosse canina basandosi sui sintomi presentati dal cane e sulla sua storia clinica. La diagnosi viene generalmente effettuata in seguito a un completo esame e una valutazione dei dati anamnestici, tra cui:

  • ambiente,
  • stile di vita,
  • recenti incontri con altri cani,
  • altri cani malati nelle vicinanze,
  • protocollo di vaccinazione...

Se il veterinario desidera confermare la diagnosi o identificare gli agenti patogeni responsabili, esistono test di laboratorio: analisi di campioni respiratori, test sierologici o PCR (tramite prelievo di sangue).

Per verificare la possibile presenza di complicazioni, possono essere effettuate radiografie toraciche in clinica per visualizzare i polmoni.

cucciolo con tosse canina

Come deve essere trattata la tosse canina?

La tosse canina richiede un diverso trattamento a seconda della causa e dalla sua gravità.

 

Trattamenti e cura 

Il trattamento varia innanzitutto in base all'agente patogeno responsabile. Se la causa è batterica, vengono prescritti gli antibiotici, essenziali per debellare l'infezione e impedire la sua progressione. Tuttavia, è fondamentale utilizzare gli antibiotici solo quando necessario e sotto stretta supervisione veterinaria, per evitare la resistenza ai farmaci.

Nel caso in cui il cane presenti infiammazione o dolore associato alla tosse, possono essere somministrati anti-infiammatori e analgesici. Questi farmaci aiutano a ridurre l'infiammazione delle vie respiratorie e a fornire un sollievo dal dolore, permettendo al cane di respirare più facilmente e di sentirsi meglio.

Nelle situazioni più gravi, qualora la tosse fosse particolarmente persistente o intensa, potrebbero essere necessari broncodilatatori per rilassare e aprire le vie aeree, facilitando così la respirazione e riducendo la tosse.

Il trattamento può durare diverse settimane, ed è essenziale seguire con attenzione le indicazioni del medico, isolando il cane per prevenire ulteriori contagi.[/p]

 

Prognosi

Con una diagnosi precoce e un trattamento adeguato, la prognosi per un cane con tosse canina è generalmente buona. Tuttavia, se la condizione viene trascurata o se si presenta una forma particolarmente aggressiva, può evolvere in complicanze come la polmonite, che rappresenta una minaccia significativa per la salute del cane. Nei casi estremi e rari, se la malattia non viene trattata adeguatamente o se il sistema immunitario del cane è indebolito, possono insorgere danni permanenti ai polmoni o al cuore, con conseguenze potenzialmente fatali.

 

Esiste un vaccino?

Ci sono diversi vaccini contro la tosse canina: alcuni sono somministrati attraverso iniezioni sottocutanee, mentre altri possono essere dati come spray nasali. La scelta tra queste opzioni dipende da vari fattori, tra cui l'età del cane, il suo stato di salute generale e l'ambiente in cui vive.

vaccino contro la tosse canina

Vaccinare il cane contro la tosse canina

Per i virus Adenovirus, Parainfluenza e quello della Malattia di Carré, i vaccini sono inclusi nella vaccinazione di routine (insieme ai vaccini contro la parvovirosi e la leptospirosi).

Esiste anche un vaccino supplementare che protegge contro il batterio Bordetella bronchiseptica e il virus Parainfluenza, che può essere somministrato per iniezione, via intranasale o orale. È fortemente raccomandato per tutti i cani, in particolare quelli che frequentano luoghi con altri cani: soggiorni in canile, concorsi, addestramento canino.

Tra l’altro alcune strutture, come pensioni o scuole di addestramento, richiedano questo vaccino, dunque se prevedi di affidare il tuo amico peloso a qualche struttura o di partecipare a un evento come una mostra di cani, pensa a contattare il tuo veterinario per un consiglio sull’opportunità della vaccinazione.

È importante sottolineare che, anche se la vaccinazione offre una protezione significativa, nessun vaccino è efficace al 100%. Tuttavia, i cani vaccinati che finiscono per contrarre la malattia tendono ad avere sintomi meno gravi e a recuperare più rapidamente rispetto ai cani non vaccinati.

In conclusione, la tosse canina è piuttosto comune nei cani e può essere causata da una varietà di fattori, tra cui infezioni virali o batteriche. È possibile prevenirla seguendo un protocollo di vaccinazione che deve essere mantenuto aggiornato. Se il tuo cane mostra sintomi di tosse, è fondamentale prendere tutte le precauzioni necessarie e consultare un veterinario il più presto possibile, poiché un trattamento tempestivo limiterà il rischio di complicazioni e conseguenze permanenti. La salute e la felicità del tuo amico a quattro zampe dipendono da te!